Finita la festa gabbato lo vino?

Uggia e umidità: rimedi naturali
9 Ottobre 2020

Cari amici,
                  le feste sono terminate ma la voglia di bere e di mangiare prodotti gustosi e salutari immagino non sia passata. Ho scelto infatti per questo trimestre di proporvi come al solito tre prodotti della nostra gamma tra cui un vino, perché quello non deve mai mancare sulle nostre tavole, e ben due oli extra vergine di oliva della spremitura 2020 in modo che possiate apprezzare la fragranza e la complessità tipiche dell’olio d’oliva appena franto.

……………………………….

Il primo prodotto che vi vorrei proporre è il Chianti Classico DOCG Piegaia.

Il termine piegaia in antico toscano indica il punto di congiunzione virtuale tra la pendenza della collina e il filare della vite, piantata naturalmente a reggimonte, che incrociandosi formano appunto una piega; per cui parlando con gli operai a fine giornata e indicando loro di incontrarsi il mattino dopo alla piegaia dove erano a potare il giorno prima, loro identificheranno quel luogo come il filare dove si trovavano a lavorare. Oppure se parlando con un tagliaboschi gli si chiedesse di tagliare un bosco a piegaia lui esaudirà questa nostra richiesta eseguendo il taglio parallelamente alla pendenza della collina.

Abbiamo deciso di utilizzare questo vocabolo del vernacolo toscano per descrivere il Chianti Classico Piegaia prodotto da viti giovani, piantate tra il 1998 e il 2013, proprio per evocare l’immagine di filari vitati gentilmente posti a seguire l’ondulazione del terreno.

Il Piegaia, che vi proponiamo nella versione magnum da 1,5 litri, è un compagno ideale per l’abbinamento con numerosi piatti proprio per la sua gioventù e versatilità, qualità che vi trasporteranno nel magnifico territorio del Chianti Classico senza che dobbiate spendere per il viaggio.

………………………………

Il secondo prodotto di cui vi vorrei parlare è l’Olio Extra Vergine d’Oliva Chianti Classico DOP Villa Calcinaia spremitura 2020.

Frutto di lavorazioni all’avanguardia quest’olio d’oliva viene franto utilizzando macchinari che lavorano completamente sotto azoto per evitare l’ossidazione della pasta in modo da conservare tutto il sapore ed il profumo delle olive. E’ prodotto dai cultivar Correggiolo Moraiolo e Leccino, che secondo il disciplinare di produzione del Chianti Classico devono rappresentare almeno l’80% del taglio.

Quest’olio d’oliva è l’espressione del territorio da cui nasce con il suo sapore piccante con sottotoni di carciofo, di foglia verde e castagno. È caratterizzato inoltre da un verde intenso tipico della zona del Chianti Classico. Singolare per fragranza, difende la nostra salute col suo basso livello di colesterolo e ci riporta indietro nel tempo alle tradizioni di una volta.

Un immenso piacere per il palato, soprattutto in abbinamento ai piatti della tradizione contadina toscana : eccellente come condimento a zuppe di legumi, pesce e carne alla griglia

……………………

Il terzo prodotto per l’inverno è l’Olio Extra Vergine d’Oliva Villa Calcinaia spremitura 2020. L’espressione più genuina del territorio e della tenuta che lo rappresenta, nonché uno degli alimenti più benefici e gustosi per gli esseri umani.

Estratto con le più moderne tecnologie, ma da olivi coltivati tradizionalmente, è rappresentato dalle cultivar tipiche del Chianti Classico quali il Correggiolo, il Moraiolo, il Leccino, il Pendolino e il Maurino.

All’olfatto si presenta ricco di sentori di carciofo, erba e mandorla fresche, al gusto sono caratteristiche le stesse sensazioni presenti all’olfatto, più un gradevole amaro d’oliva e un piccante intenso e persistente.

Si sposa bene con i piatti tipici fiorentini e toscani: pinzimoni, zuppe, pappe, risotti, carni alla griglia, verdure fresche e grigliate e, se si vuole invece sperimentare, anche sul gelato alla crema.

Comments are closed.